o viandante che soggiorni or ora lascia un tuo saluto a illuminar l'aurora.

poesia

MILANO NAVIGLIO GRANDE olio su tela 70x50 anno 2016

La generosità è una gran cosa 

si fa presto a imparare

diciamo che sarebbe l'arte di donare

se porgi quattro soldi a questo poverello

ti senti ancor più grande

e lui è tuo fratello.

 

                           Pietro Sacchero

 

 

 

poesia

SPONDA DEL LARIO /Como) olio su tela
30x50 anno 2004

O tu che del sol no vedi più il levare

risveglia il tuo io assopito

ama il tu prossimo

e forse avrai capito

che al mondo si dispera colui

che ancor non ha intuito.

 

                                    Pietro Sacchero

poesia

UNO SCUARCIO SUL LASGO olio su cartone
40x80 anno 2004

Nulla ti puo turbar più dell'oblio

poichè in esso

la luce del saper non passa.

 

                                 Pietro Sacchero

"imbarcadero " olio su tela 100x35 anno 2014

" isola Comacina " olio su tela 120x100 anno 2011

"Moltrasio lungo lago" olio su tela 120x100 anno 2009

" villa Balbianello " olio su tela 120x100 anno 2010

" punta Balbianello " olio su cartone 100x35 anno 2004

poesia

LUCIA barca lariana
olio su tela 60x80
anno 2005

Vorrei fermare il tempo

vorrei odorare un fiore

vorrei vedere l'alba di un giorno mio migliore

avrei voluto dare più gioie al mio cuore 

avrei voluto il riso gioioso di un bambino

avere un amico per sempre a me vicino

vorrei aver parlato più spesso col buon DIO

parlavo si a sproloquio ma sempre del mio Io

ma il tempo si è fermato

andiamo su è ora

e spicco in alto il volo al sorger dell'aurora

 

                                               Pietro Sacchero

" alla foce del lario " olio su tela 50x30 anno 1981

" natività " olio su tela 40x30 anno 1994

" tramonto zingaro " olio su tela 80x60 anno 1997

" omaggio a Milano " olio su tela 50x50 anno 1998

Poesia

I TETTI DI COMO olio su tela 50x70 anno 1989

Un giorno chiesi a un gentil signore

che cosa fosse l'odio e il rancore e Lui

sorpreso da questo mio ardore mi disse

l'odio ti distrugge il cuore.

Ti rode dentro e come una cancrena

semina ignoranza e l'animo tuo avvelena.

Così il rancore che ne è gemello,

ti suggerisce come hai rimpianto.

Quell'animo nobile che hai amato tanto.

                                      

                                            Pietro Sacchero

 

poesia

Mamma non piangere.

Non imprecare.

Sono tuo figlio e ti voglio parlare.

Non sono morto ma un volo leggero

sino a raggiungere la luce del cielo.

E quando allora imprecasti con DIO

no non è giusto era figlio mio.

Tu non sapevi che questo tuo fiore

stava sbocciando in un mondo migliore.

E resti attonita, ammutolita

quando dovresti brindare a una nuova vita.

 

                                            Pietro Sacchero

 

Crepuscolo Lariano

olio su tela 100x80 anno 2016

ALBASU COMO olio su tela 60x80 anno 2009

EREMO DI S. CATERINA (LAGO MAGGIORE) olio su tela 70x100 anno 2012

Poesia

Caldo è il colore.

Fresco è il sapore.

Fiume che in piena inondi lo core.

Son le tue sponde di verde ulivi

urla alla gente che noi siam vivi.

Digli alle mute co tuo sciaquio

chi vi ha creato è solo DIO.

Fra i sassi scrosci con gran fragore

e urli al vento il tuo canto d'amore

 

                                Pietro Sacchero

Poesia

DOLCE RISVEGLIO olio su tela 60x80 anno 2009

 

E venne un giorno e non posso dirti quando.

Venne colui che ha sempre amato tanto.

 Vide uno scempio e allora furibondo

Spense la luce e di buio inondo il mondo.

Allora l’uomo dinanzi al suo destino.

Implorò il Padre di accendergli un lumino.

 

                                            Pietro Sacchero

Poesia

O tu che del sol non vedi più il levare.

Risveglia il tuo Io assopito

ama il tuo prossimo e forse avrai capito.

Che al mondo si dispera colui  che ancor

non ha intuito.

 

                                    Pietro Sacchero

Cordiali saluti

Pietro Sacchero